News

Settimana della cultura al Liceo Artistico Callisto Piazza di Lodi

Ok, per chi non ama i post lunghi siete avvisati: andate oltre perché non siete nel posto giusto..

Due giorni incredibili, da incorniciare per sempre nell’album dei ricordi felici ed indelebili. Quasi 120 ragazzi di un liceo di Lodi sono entrati a contatto per la prima volta con il Canto Armonico, la cultura e la vocalità di Paesi che, in certi casi, neanche hanno mai sentito nominare. Abbiamo parlato insieme in due giorni di un sacco di cose, stavo pensando. Da come si canta in Groenlandia al rock alternativo, dai monaci tibetani a come le ossa di un cavallo possano diventare uno strumento musicale, passando da quanto sia importante leggere un libro o avere la curiosità di ascoltare musica che non sia solo quella trasmessa su Mtv.

Abbiamo fatto facce buffe, “rumori molesti” ma anche tante risate e riflessioni serie. Questo post nasce dalla mia esigenza, nel processo di rielaborazione di questi due giorni bellissimi, di rendere omaggio ad ognuno di questi ragazzi incredibili. Sia chiaro: il primo che mi viene a dire che gli adolescenti sono disinteressati, apatici, poco aperti alla curiosità o privi di idee lo prendo a testate. Ho visto un acume, un’introspezione, una voglia di arrivare a dei concetti concreti e creare consapevolezze che tanti cosiddetti adulti dovrebbero sedersi e prendere appunti. Ragazzi, nella speranza di rivedere ognuno di voi (chissà!)

Io ci tengo a dirvi GRAZIE, dal profondo del cuore.
GRAZIE perché siete stati meravigliosi e spontanei, GRAZIE perché sono venuto con il titolo di Maestro (mi mette molto in imbarazzo, vi garantisco) ed in realtà ho imparato un sacco di cose io da voi, prima ancora del contrario, GRAZIE per non esservi messi da parte dal confronto ma al contrario di averlo ricercato con grande apertura e sincero interesse, GRAZIE per la vostra bellezza, esteriore ed interiore. Un GRAZIE lo vorrei però riservare, immenso e speciale, a Elena Barbaglio che è una di quelle prof. che altrove studenti della vostra età darebbero un rene per avere. Elena, il tuo invito è stato per me un altissimo onore, non immagini neanche quanto ti sarò eternamente grato per avermi dato l’occasione di vivere tutto questo mare di emozioni.

Grazieeeeeeeeeeeeeeeeeiiiiiiiuuuuuooooooaaaaaaaaa!!!